Fast X

Fast X – receMsione e ode a La Familia

Attendiamo Fast X da quando abbiamo visto F&F 9,  ormai é un affare di famiglia. Eleonora ed io guardiamo la saga estasiate, senza capire nulla della trama: niente importa dopo aver visto Dwayne Johnson trattenere a terra un elicottero con la sola forza dei bicipiti o aver testimoniato il delirante salvataggio di Letty Ortiz in F&F 6 quando lei plana da un’autostrada all’altra atterrando indenne tra i pettorali airbag dell’uomo che ama. 

È un po’ come la scena di Peter Pan in cui uno stuolo di infanti ripete ad libitum “Io credo nelle fate”: finché ho fiducia in loro, loro per me ci saranno per sempre.

Non ci sono spoiler enormi, non voglio rovinarvi nulla, tenete conto che si basa sul film visto quindi qualche anticipazione piccina è stata necessaria.

La trama

La mia indole mi porta alla ricerca spasmodica del quieto vivere, quella di Dom e Brian decisamente no. Durante un furto con scasso andato male avvenuto 10 anni fa, dove per “scasso” intendo “estrarre un caveau da un muro di cemento armato e trascinarlo per kilometri con l’ausilio di cavi d’acciaio grazie a macchine in grado di mettere a dura prova lo spazio tempo”, non tutto va come previsto.
Nel 2023 Dom mangia maduros con la familia ma, nel frattempo il nostro eroe con la camicia smanicata si ritrova a dover fare i conti con il colpo di 10 anni prima e con un Jason Momoa dai tratti vagamente Jack Sparroweggianti ma a cui perdono tutto perché un po’ lo amo.

Cosa mi ha fatta impazzire

-Non so quanti di voi abbiano interagito con l’universo di Zelda TOTK ma c’é una nuova feature che permette di fondere gli oggetti. Hai un carro e uno scudo? Avrai uno skateboard. Qui se hai una macchina e sei della familia, avrai un carroarmato senza nemmeno dover premere il tasto “L”

Letty viene arrestata e portata in una “prigione sicurissima non localizzabile nemmeno dall’occhio di Dio”. L’arresto avviene da parte dei carabinieri di Roma che, col Vaticano vicino, di occhi di Dio se ne intendono

-La colonna sonora è un capolavoro della discografia mondiale creata con il solo scopo di far vibrare i nostri cuori da racer sulle note grezze di Ludacris&Co.

-“You can’t buy the streets“, epica quote di Toretto durante uno stallo alla messicana con così tante pistole che boh, forse ho sbagliato film

-I cameo di Debby Ryan e Josh Dunn (lei attrice di Insatiable, lui membro dei 21 Pilots), di Cardi B e di Meadow Walker, figlia di Paul Walker: amore dappertutto

-Il film dura 2h e 20 e ho guardato l’orologio una volta, ma solo per capire cos’altro mancava da guidare

-IL SOTTOMARINO IN ANTARTIDE SE AVESSI AVUTO UNO SMARTWATCH AVREBBE CHIAMATO DIRETTAMENTE I SOCCORSI IL MIO CUORE ERA IMBIZZARRITO

 

 

Cosa non mi ha fatto impazzire

-Il mio invito per il matrimonio di Letty e Dom dev’essersi perso, questa cosa non credo possa essere superata.

 

In breve: nessuno vuole un principe azzurro su un destriero bianco quando può avere un Dom Toretto su una Dodge trainata da 1500 cavalli. Anche perché se gli equini veri li equipaggi con il protossido di azoto, la PETA ti denuncia.

Ci sarà sicuramente un 11 e non vedo l’ora di esserci.

Lato mio è tutto.
Come sempre, aspetto vostre.
Un bacio a testa,

-M

Cosa ne pensi?