Set it up netflix

Perché vedere: Set it up di Netflix

In questi mesi ho capito di avere una vocazione ovvero: vedere tutti i film in cui non muore nessuno prodotti da Netflix. Set it up è uno di questi.
La stampa estera si è innamorata di Set it up, per me è un “benino ma non benissimo”. Il cast è pazzesco perché ci sono Glen Powell, Zoey Deutch, Lucy Liu, Pete Davidson e Taye Diggs che ok, sono bravi ma questo film sarebbe tranquillamente potuto essere un corto.

 

La trama

Harper e Charlie sono due assistenti sguatteri che decidono di giocare il ruolo di match-maker in modo che i loro due capi si innamorino. Questo permetterebbe ai due segretari di avere una vita oltre al lavoro.
Se siete sopravvissuti a Ibiza, questo film in confronto merita un Oscar.

 

Perché vederlo


-Ci sono alcune trovate molto carine e che fanno sorridere. Il duo Powell-Deutch è ben affiatato e vedere Lucy Liu che dirige un magazine sportivo mi ha riempito il cuore di gioia
-C’è Pete Davidson, il nuovo fidanzato e futuro marito di Ariana Grande che a quanto pare le ha appena regalato un anello da 93mila dollari
-Tutti quanti siamo stati, o siamo ancora adesso, degli assistenti di assistenti di assistenti
-Il film è stato scritto e diretto da due donne e sono proprio le donne che hanno un ruolo preponderante. E’ interessante perché ci aiuta a capire l’evoluzione della rom-com, prima nei film le fanciulle passavano le ore a scorrere foto sul telefono mentre adesso si è più orientate sullo swipe left- swipe right di Tinder.

 

Perché non vederlo


-Potrebbe andare meglio. Si capisce come finirà il film dopo circa 15 minuti che è iniziato ma solo perché nei primi 15 minuti non succede nulla, se no si capirebbe anche prima.
-Ad un certo punto la Deutch mangia una pizza e non è colpa sua ma ogni volta che accadrà io la immaginerò in un cottage con Ed Sheeran:

 

Set it Up è sicuramente un passo avanti, se intendiamo le commedie romantiche come quelle storie in cui si innamorano ma lui è un cretino, lei lo ama, lui si accorge di essere cretino, chiede scusa, soffrono, si perdonano, bacio in condizioni disastrose (pioggia, lacrime, lei sporca di zucchero a velo, lui ha appena salvato il mondo da un’invasione aliena), titoli di coda. Le donne qui fanno la loro parte e sono consapevoli di valere tanto quanto un uomo, la Deutch è una di quelle ragazze in cui viene semplice immedesimarsi e anche innamorarsi di Powell non è di certo un’impressa impossibile.
La pecca più grande è che è prevedibile, un po’ più prevedibile di quanto una rom-com dovrebbe essere.

Se non vi scoccia capire sapere tutto quello che succederà durante il film prima di aver visto il film, vi consiglio di dargli una possibilità.
Un bacio a testa,
-M

Cosa ne pensi?